Ansitz Felsenheim - Familie Kössler - Ferienwohnungen und Appartements in Lermoos / Tirol - 0043 5673 2387 | reception@felsenheim.at

Storia

 

La storia della residenza Felsenheim risale all'inizio del 18° secolo, quando fu costruita la casa di roccia di Severin von Sterzinger di Nassereith. Nel 1727 egli ottenne il permesso di trasformare la sua nuova residenza in una fabbrica di birra. Per quanto riguarda l’aspetto della proprietà, oggi è sicuramente più imponente rispetto alle origini: la vecchia casa era un edificio alto e massiccio, con un ripido tetto a capanna; al piano terra si trovavano i locali della birreria, ai piani superiori le camere padronali con stucchi sobri e il portone era in stile barocco.

Nel 1676 Peter Sterzinger ereditò dal padre Johann Sterzinger la sede ufficiale della posta di Lermoos, che fino al 1779 rimase di proprietà della famiglia Sterzinger. La famiglia costruì volutamente i propri possedimenti a Lermoos, mantenendo il titolo di posta ufficiale, rivendita di sale e avvocatura nominata dal tribunale. I membri della famiglia Sterzinger occupavano tutte le posizioni chiave del paese. Il successivo proprietario della residenza Felseheim, il dott. Jakob Josef Sterzinger, fu nominato cavaliere nel 1767 con il titolo "von Felsenheim". La costruzione imponente non poteva naturalmente essere il birrificio originale, ma deve la sua origine alla successiva trasformazione dovuta all'elevazione nobiliare degli Sterzinger, quando un ramo secondario degli Sterzinger di Nassereith stabilì qui la propria residenza.

Nel 1908, il proprietario dell'hotel locale Zur Post, Engelbert Jäger, acquistò la residenza, la fece ricostruire nell'allora popolare stile Art Deco e convertì Felsenheim in un edificio collaterale dell'Hotel Post. Dopo la morte di Engelbert Jäger, la proprietà passò nelle mani delle sue due figlie, che utilizzarono la residenza, servita come ospedale durante la seconda guerra mondiale, come ristorante fino al 1960.

Felsenheim rimaste vacante per diversi anni, finché il pittore Othmar Kössler, residente a Lermoos, la acquistò insieme al figlio Othmar Kössler Junior e nel 1978 iniziò i lavori di ristrutturazione. Nel dicembre del 1978 i primi appartamenti poterono già essere affittati.

Ancora prima che i lavori di ristrutturazione fossero terminati, Othmar Kössler Senior morì improvvisamente nell'autunno del 1979 in un tragico incidente stradale. Quindi la residenza passò a suo figlio Othmar che a soli 26 anni, già abile pittore e doratore, ricevette il compito di proseguire i lavori in corso e di realizzare il sogno di trasformare questo venerabile edificio per costruire appartamenti di lusso. Nel 1983 sposò Caroline Bredewold, nativa dell'Olanda, e da allora la coppia accoglie ancora oggi con molto piacere gli ospiti provenienti da tutto il mondo.

> informarsi qui senza impegno:

Adulti:
Bambini:
Arrivo:
Partenza: